Anno 2004

Cerca in PdD


Spontanea consegna di armi a Italfor Bosnia

Paolo Crociani, 21 luglio 2004

Il 20 luglio, presso le localitā di Cajnice e Rogatica (cittadine della Repubblica Srpska), gli uomini del 3° reggimento artiglieria da montagna di Tolmezzo e del plotone EOD (Explosive Ordnance Disposal, bonifica ordigni esplosivi) del 4° reggimento genio di Palermo, impegnati nella missione Joint Forge in Bosnia Erzegovina, hanno concluso una operazione di raccolta e di successivo stoccaggio di un ingente quantitativo di armi.

L'attivitā, frutto dei buoni rapporti tra la popolazione locale e i militari italiani, č scaturita in seguito alla segnalazione spontanea di alcuni cittadini delle cittā di Cajnice e Rogatica che, durante un colloquio con i componenti di una pattuglia italiana, hanno dichiarato di detenere armi da fuoco presso le proprie abitazioni e di volerle consegnare ai militari della SFOR (forza multinazionale di pace presente in Bosnia Erzegovina).

In totale, i militari italiani hanno ritirato: 3 mitragliatrici; 20 fucili mitragliatori; 147 bombe a mano; 36 bombe da fucile; 9614 cartucce di vario calibro; 3 mine anti uomo; 7 lanciarazzi; 36 cartucce di esplosivo da 100 e 200 grammi; 38 detonatori.

FAI CLICK SU QUESTO LINK ED ESPRIMI LE TUE IDEE NEL FORUM