Anno 2004

Cerca in PdD


Afghanistan, approvata la nuova Costituzione

Pagine di Difesa, 6 gennaio 2004

I 502 membri del Gran Consiglio tribale (Loya Jirga) dell'Afghanistan, dopo tre intense settimane di dibattito, hanno approvato la nuova Costituzione che spiana la strada alle elezioni previste per la metà del 2004. Il documento si fonda su principi democratici, pur non rinunciando ad ispirarsi ai dettami dell'Islam (ufficialmente lo Stato si chiamerà Repubblica Islamica di Afghanistan) e precisando che le leggi non dovranno contravvenire alla legge islamica.

L'assemblea costituente ha superato diversi contrasti che si sono concentrati soprattutto sulla gestione del potere esecutivo e quindi se dare più poteri al Parlamento (composto da due Camere) o al presidente della Repubblica. L'accordo finale ha visto prevalere la linea del presidente ad interim Hamid Karzai, per il quale si profila già una vittoria alle prossime elezioni presidenziali previste per giugno 2004 e che saranno seguite - si spera entro sei mesi - da quelle parlamentari.

L'evento ha accolto il plauso dei maggiori leader mondiali che hanno sottolineato come l'approvazione della Costituzione sia un importante passo avanti verso la democrazia. Il rappresentante speciale delle Nazioni Unite, Lakhdar Brahimi, rivolgendosi ai delegati durante la cerimonia di chiusura, ha detto: "Credo che voi abbiate tutte le ragioni per essere orgogliosi del risultato raggiunto". Lo stesso Brahimi, che lascerà l'incarico a giorni in quanto ha esaurito il compito, ha ammesso però che la Costituzione ha degli aspetti che potrebbero essere criticati.

La nuova Costituzione, su 162 artitoli suddivisi in 12 capitoli, riconosce le minoranze linguistiche e dà loro in sede locale pari dignità rispetto al Dari e al Pashtun, considerate lingue ufficiali; concede pari diritti alle donne e garantisce loro il 25% dei seggi in Parlamento. L'articolo 162 è quello che rende efficace la Costituzione immediatamente e affida al presidente Karzai il compito di ratificarla con la propria firma. Allo stesso Karzai, l'articolo 162 affida il compito di supervisionare l'applicazione della nuova legge.

FAI CLICK SU QUESTO LINK ED ESPRIMI LE TUE IDEE NEL FORUM