Anno 2004

Cerca in PdD


Il messaggio del ministro Martino alle Forze armate

25 aprile 2004

Soldati, Marinai, Avieri, Carabinieri, Personale civile della Difesa,
cinquantanove anni orsono, l'insurrezione nell'Italia settentrionale portò all'epilogo vittorioso, con la quale gli Italiani respinsero il regime fascista di Salò e l'alleanza con la Germania nazista. La Nazione seppe riscattarsi moralmente e politicamente.

Il 25 aprile costituisce il punto di partenza della nuova Italia. Repubblica, Costituzione, libertà, democrazia, stabilizzazione monetaria, economia aperta e concorrenziale, atlantismo, unificazione europea ne furono i principali sviluppi.

La Liberazione fu pagata a caro prezzo. Distruzioni e lutti colpirono ovunque, città e famiglie. La popolazione, i militari, i partigiani, i deportati, gli internati contribuirono coralmente, pur in differenti condizioni, proporzioni, modalità, a sostenere il ciclopico sforzo alleato contro il nemico nazifascista.

E' nostro dovere ricordare e ringraziare i martiri, i caduti, i feriti, i mutilati: tutti i protagonisti, connazionali o stranieri, noti o sconosciuti, di quell'eccezionale periodo. L'Italia, il mondo civile fu condotto sull'orlo dell'abisso dove si sarebbe estinto se la nera tenebra avesse spento per sempre la fiaccola della libertà e dell'umanità.

Oggi un'altra tenebra, per adesso non altrettanto pericolosa ma altrettanto minacciosa, s'avanza dai recessi del fanatismo e dell'odio e terrorizza i più lontani angoli della Terra spargendovi con massacri il sangue degli innocenti.

La guerra mondiale e la guerra fredda stanno lì ad ammonirci, con il loro carico d'indicibili dolori, che i focolai del terrorismo diventeranno un immane rogo internazionale se non li smorzeremo con la necessaria energia.

Soldati, Marinai, Avieri, Carabinieri, Personale civile della Difesa,
questa è la lezione attuale della Liberazione. Questa lezione stanno mettendo in pratica i militari italiani che, fuori dai confini nazionali, difendono il mondo dalla barbarie.

Viva le Forze Armate!
Viva l'Italia!

FAI CLICK SU QUESTO LINK ED ESPRIMI LE TUE IDEE NEL FORUM