Anno 2004

Cerca in PdD


La missione NATO in Afghanistan rischia il fallimento

Pagine di Difesa, 24 maggio 2004

Al rientro da una visita a Kabul, il vice presidente della Assemblea parlamentare della NATO e presidente del Comitato Difesa e Sicurezza, Pierre Lellouche, ha affermato: "La missione NATO in Afghanistan Ŕ a un punto critico; dobbiamo incrementare il nostro impegno, oppure rischiamo di perdere tutto quello che abbiamo investito".

Lellouche guidava una delegazione composta anche da Franco Angioni (Italia), Vahit Erdem (Turchia), Julio Miranda-Calha (Portogallo), che ha incontrato i comandanti militari e autoritÓ politiche. Stando alle loro dichiarazioni, i componenti sono rimasti colpiti dai progressi fatti negli ultimi due anni, anche se in condizioni che hanno messo a dura prova gli operatori.

Ci˛ nonostante, Lellouche ha dichiarato: "Ogni leader che abbiamo incontrato ha sottolineato il fatto che dobbiamo incrementare le forze e gli assetti per aumentare il livello di sicurezza fuori Kabul prima delle elezioni di settembre. Questo consentirÓ di svolgere le operazioni di registrazione degli aventi diritto al voto e anche di compiere progressi nel disarmo delle numerose milizie che ancora operano in Afghanistan".

"Non Ŕ solo necessario mantenere l'attuale livello numerico, sperando che un contingente spagnolo rimpiazzi quello canadese che si ritira - ha aggiunto Lellouche - ma serve ancora personale da impegnare nelle operazioni di voto, almeno da agosto a ottobre. Questo significa che le nazioni europee devono prendere la decisione di aumentare i loro contingenti ora per poterli schierare in tempo."

La delegazione ha visitato la capitale scortata da una pattuglia francese. Richiamando le impressioni tratte, Lellouche ha affermato: "E' chiaro che la popolazione Ŕ stanca di guerra e di signori della guerra; noi possiamo aiutarli a costruire uno Stato pacifico, senza milizie private e senza traffico di droga, ma dobbiamo agire adesso".

Il traffico di droga proveniente dall'Afghanistan Ŕ stimato intorno al 75% del traffico mondiale. Circa 24.000 poliziotti afghani, di recente addestramento, dovrebbero essere impiegati nelle operazoni di voto di settembre, ma il numero non Ŕ stato ancora raggiunto. Intanto la sicurezza nella stessa capitale Kabul Ŕ ancora precaria: ieri, infatti, Ŕ rimasto ucciso in un attentato un soldato norvegese.

L'Assemblea parlamentare della NATO, fondata nel 1955 e con un segretariato a Bruxelles, comprende 248 parlamentari di 26 nazioni NATO. Partecipano ai lavori dell'Assemblea anche delegazioni di nazioni associate del centro-est Europa, Ukraina e Russia.

FAI CLICK SU QUESTO LINK ED ESPRIMI LE TUE IDEE NEL FORUM