Anno 2004

Cerca in PdD


La validazione della componente logistica della NRF

Pagine di Difesa, 2 luglio 2004

E' in corso di svolgimento a Bellinzago Novarese, Novara, una esercitazione logistica condotta dalle Forze operative terrestri (FOTER) dell'Esercito italiano. E' stato infatti schierato, per essere sottoposto a validazione e certificazione, il reggimento logistico che dovrà sostenere la componente terrestre italiana inserita nella NATO Response Force (NRF).

Nel summit di Praga del 2002 i capi di Stato e di governo dell'Alleanza atlantica decisero di dotarsi di una nuova Forza di risposta che comprendesse assetti terrestri, marittimi e aerei e fosse in grado di intervenire efficacemente e con brevissimo tempo di preavviso ovunque ci sia la necessità di fronteggiare una crisi da parte della NATO.

Le novità fondamentali riguardano sia il fatto che questa forza non è stabilmente costituita, ma è fornita dalle nazioni NATO secondo turni semestrali per le forze terrestri e annuali per le forze marittime e aeree, sia il fatto che costituirà il punto di riferimento in termini di tecnologia e preparazione militare.

Per il turno denominato NRF-3, che coprirà il semestre luglio 2004 - gennaio 2005, l'Italia è Lead Nation e ha messo a disposizione dell'Alleanza il comando NATO Rapid Deployable Corps - Italy (NRDC-IT) di Solbiate Olona e il grosso delle unità terrestri, costituito dal comando brigata Taurinense e varie unità di manovra, di supporto al combattimento e di supporto logistico al combattimento.

Per quanto riguarda il supporto logistico, le Forze operative terrestri hanno costituito una consistente unità di supporto al combattimento ed elaborato un concetto logistico che si adatti ai requisiti chiesti dalla NATO. L'attività in corso a Bellinzago Novarese è rivolta alla verifica se quanto prodotto rispecchia i criteri e gli standard fissati dalla NATO.

Al Distinguished Visitor e Media Day del 1° luglio ha partecipato il capo di stato maggiore dell'Esercito, tenente generale Giulio Fraticelli. Al NATO Visitor Day del 2 luglio partecipano una cinquantina di ufficiali provenienti da sedici nazioni e otto comandi NATO.

Fonte: Comando Forze Operative Terrestri

FAI CLICK SU QUESTO LINK ED ESPRIMI LE TUE IDEE NEL FORUM