Anno 2004

Cerca in PdD


Solbiate Olona nella NATO Response Force

Pagine di Difesa, 7 luglio 2004

Il comando del corpo d'armata di reazione rapida di Solbiate Olona Ŕ dal 1░ luglio 2004 a disposizione della Forza di risposta della NATO (NATO Response Force, NRF-3) con il ruolo di comando della componente terrestre per un periodo di sei mesi fino al 15 gennaio 2005.

Il comando NATO di Solbiate Olona ha completato la fase addestrativa preparatoria di sei mesi con l'esercitazione Allied Action 2004 (svolta nel periodo dal 28 maggio al 8 giugno 2004 a Civitavecchia) insieme con il comando NATO di Napoli, il comando della brigata alpina Taurinense, il battaglione di difesa chimica, biologica, radiologica e nucleare della (CBRN-Bn).

La costituzione Forza di risposta della NATO Ŕ stata approvata nel summit di Praga nel 2002 e prevede la creazione di una forza multinazionale permanente ad alta prontezza operativa con componenti terrestre, aerea e navale di circa ventimila uomini, in grado di schierare in operazione i primi elementi con soli cinque giorni di preavviso e capace di operare autonomamente per trenta giorni.

La NATO ha deciso di impiegare i comandi ad alta prontezza operativa (HRF) come quello di Solbiate Olona per costituire i vari comandi che costituiscono la Forza di risposta; in particolare da uno staff internazionale di circa quattrocento persone Ŕ stato estratto un staff di circa centosessanta persone che con il necessario supporto logistico e delle comunicazioni Ŕ in grado di operare in autonomia, rapidamente e gestire le forze terrestri offerte dalla nazioni alleate.

Il contributo italiano alla componente terrestre per l'NRF-3 Ŕ quantificabile in circa cinquemila persone di: comando HRDC di Solbiate Olona, comando della brigata alpina Taurinense di Torino, un reggimento alpini, un reggimento paracadutisti, un reggimento bersaglieri, un reggimento di artiglieria, unitÓ di supporto logistico e supporto al combattimento.

L'Italia contribuisce inoltre - per la componente navale - con un cacciatorpediniere o fregata, un comando per la condotta di operazioni di contromisure mine, una unitÓ navale sede di comando e supporto logistico, un cacciamine, una nave rifornitrice.

Il contributo aereo Ŕ costituito da velivoli Tornado, rifornitori B-707, velivoli da trasporto, unitÓ SAM per la difesa area, assetti e personale per il supporto logistico (manutenzione velivoli e piste di volo, movimentazione materiale, unitÓ di soccorso, movimentazione feriti, antincendio. I Carabinieri forniscono unitÓ MSU e di polizia militare.

Fonte: HRDC-IT

FAI CLICK SU QUESTO LINK ED ESPRIMI LE TUE IDEE NEL FORUM