Anno 2004

Cerca in PdD


Uranio impoverito, risultati di indagine a Perdasdefogu

Pagine di Difesa, 26 luglio 2004

Lunedì 26 luglio alle ore 11.30 presso l'Università di Cagliari (Dipartimento di Scienze della Terra in via Trentino, 51) il sottosegretario di Stato alla Difesa Salvatore Cicu con il professore Francesco Riccobono, il professore Luca Fanfani e la professoressa Cherchi illustreranno alla stampa i risultati dello studio geochimico-ambientale condotto dalla Università di Siena in collaborazione con l'Università di Cagliari nell'area del poligono militare di Perdasdefogu.

Lo studio fa riferimento alla convenzione sottoscritta il 12 dicembre del 2002 con l'Università di Siena per realizzare un ampio studio teso a definire i livelli e la natura della presenza di uranio e altri metalli pesanti in una vasta area della Sardegna sud-orientale comprendente le aree attualmente destinate ai poligoni militari.

A garanzia della massima obbiettività, attenzione e competenza, nell'indagine è stata coinvolta anche l'Università di Cagliari, che con l'equipe del professore Piero Lattanzi ha collaborato allo studio e soprattutto all'analisi nei propri laboratori di tutti i campioni prelevati, in modo tale da verificare e incrociare i dati con le analisi svolte dall'Università di Siena al fine di ottimizzare la precisione dell'indagine.

Le operazioni di campionatura, iniziate nella prima metà di febbraio del 2003, sono state concluse a ottobre del 2003 con il prelevamento di oltre 1.500 campioni di suolo, di cui 1.000 all'interno dei poligoni militari e 500 al di fuori del perimetro degli stessi. Per un totale di 25.000 analisi effettuate fino a oggi.

E' la prima volta che una simile analisi viene condotta in Italia ed è sicuramente una delle più estese e importanti mai effettuate in Europa.

Fonte: Ministero della Difesa

FAI CLICK SU QUESTO LINK ED ESPRIMI LE TUE IDEE NEL FORUM