Anno 2004

Cerca in PdD


Russia, no a ispettori NATO nei siti nucleari

Pagine di Difesa, 13 agosto 2004

Il ministro della difesa Sergei Ivanov ha affermato che la Russia non concederÓ a rappresentanti della NATO la possibilitÓ di ispezionare installazioni o testate nucleari.

"Non abbiamo mai concesso loro di ispezionare i nostri siti nucleari o le testate - ha detto il ministro - e mai lo faremo; un'altra cosa Ŕ invece concedere ai nostri partner dell'Alleanza la possibilitÓ di accedere ai sistemi di sicurezza ed eliminare possibili rischi di incidenti nucleari".

"Al contrario dei membri dell'Alleanza Atlantica, la Russia non conosce ancora i sistemi di protezione della NATO contro attacchi terroristici" ha aggiunto il ministro, che commentava i risultati della esercitazione Accident 2004 impostata sulla protezione dei siti nucleari e tenuta in localitÓ nei pressi di Murmansk.

"Nessun rappresentante del ministero della difesa russo - ha ancora affermato Ivanov - ha mai visto quali sono i sistemi di protezione dell'Alleanza contro il rischio di attacchi di terroristi; i colleghi della NATO hanno invece assistito alla esercitazione Accident 2004".

"Pensiamo - ha precisato il ministro - di potere vedere quali sono le precauzioni NATO contro il rischio terrorista l'anno prossimo; siamo stati infatti invitati ad assistere a una esercitazione simile e questo invito costituiva una delle condizioni per ammettere osservatori NATO alla nostra".

L'esercitazione russa di protezione contro il rischio di attacco terrorista contro siti nucleari ha luogo ogni anno e nel 2004 per la prima volta sono stati ammessi cinquanta osservatori NATO.

Nel 2005 Ŕ previsto che osservatori russi si rechino in una delle tre nazioni, membri dell'Alleanza, che dispongono di armi nucleari (USA, UK o Francia) per osservare una simile esercitazione.

Fonte: Interfax

FAI CLICK SU QUESTO LINK ED ESPRIMI LE TUE IDEE NEL FORUM