Anno 2004

Cerca in PdD


Kosovo, carabinieri sequestrano armi e munizioni

Pagine di Difesa, 28 agosto 2004

Nella mattinata del 26 agosto l'unità di polizia militare italiana (carabinieri) inquadrata nella brigata multinazionale sud-ovest dislocata in Kosovo, durante una operazione di controllo del territorio ha rinvenuto e sequestrato armi e munizioni. Il materiale d'armamento è stato ritrovato in due distinti nascondigli situati nei pressi delle cittadine di Djakovica e Pec.

I carabinieri hanno rinvenuto in particolare: un fucile automatico AK 47; tre caricatori e 80 cartucce; una carabina; munizionamento calibro 12mm e 7,65mm; un fucile Modello Cifsan calibro12 mm.

Da oltre 5 anni il contingente militare italiano, composto da circa 2.800 militari e inquadrati nella brigata multinazionale sud-ovest (attualmente su base brigata corazzata Pinerolo di stanza a Bari), opera a sostegno della pacificazione e della ricostruzione del Kosovo.

I ritrovamenti di questo genere contribuiscono a rendere più sicuro il territorio, evitando che residuati bellici potenzialmente ancora pericolosi possano nuocere alla popolazione locale. Le armi e munizioni ritrovate sono state distrutte dagli specialisti del genio (team BOE - Bonifica Ordigni Esplosivi).

Fonte: Stato Maggiore Difesa

FAI CLICK SU QUESTO LINK ED ESPRIMI LE TUE IDEE NEL FORUM