Anno 2004

Cerca in PdD


Italfor Iraq, portati a termine 25 progetti CIMIC

Pagine di Difesa, 1 settembre 2004

La Cellula CIMIC (cooperazione civile militare) dell'Esercito negli ultimi tre mesi ha portato a termine venticinque progetti principali a favore della popolazione della provincia di Dhi Qar, area posta sotto la responsabilità del generale Corrado Dalzini.

Tra questi, quelli di maggior impatto per l'economia locale sono: la costruzione di una fabbrica di abbigliamento nella città di Al Dawwayah e la realizzazione di un mattatoio e di una scuola nell'abitato di Al Rifai per un costo complessivo di circa 140.000 dollari.

Altri progetti significativi sono quelli sviluppati dalla unità del Genio dell'Esercito denominata task force Livenza e dalle Cellule CIMIC del comando brigata Pozzuolo del Friuli e dei Carabinieri della MSU; riguardano la costruzione di due edifici scolastici negli gli abitati di Al Ziadat e Al Ikaika e la realizzazione del completo sistema fognario nella città di Al Fadliyah. Il costo complessivo di questi interventi assomma a circa 100.000 dollari.

La cellula di cooperazione civile militare della Joint Task Force Iraq - attualmente su base brigata di cavalleria Pozzuolo del Friuli - effettua il coordinamento delle attività umanitarie condotte dagli omologhi nuclei CIMIC appartenenti alle singole forze armate (Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri) facenti parte del contingente, sulla base dell'analisi delle esigente prospettate della popolazione e delle amministrazioni locali.

L'analisi, effettuata da esperti di settore (ingegneri, psicologi, veterinari, medici...), consente di definire, sulla base alle risorse disponibili, le priorità da assegnare ai singoli progetti umanitari sul territorio.

Ogni progetto è finanziato anche in ragione dell'impatto sociale ed economico che è in grado di produrre sul territorio stesso. In questa maniera è possibile, impiegando imprese locali, ridistribuire ricchezza, consentendo ai lavoratori locali e alle loro famiglie di beneficiare dell'intervento promosso dal contingente italiano. Ciò permette alle singole comunità interessate dai progetti CIMIC di creare i presupposti per una ricrescita economica.

Fonte: Stato Maggiore Difesa

FAI CLICK SU QUESTO LINK ED ESPRIMI LE TUE IDEE NEL FORUM