Anno 2004

Cerca in PdD


Iran, cartellino giallo europeo sul nucleare

Pagine di Difesa, 15 settembre 2004

Francia, Germania e Regno Unito hanno lanciato un avviso all'Iran in termini perentori: la questione del nucleare potrebbe essere portata a cospetto del Consiglio di sicurezza dell'ONU, a meno che lo stesso Iran non dimostri di volerla risolvere in modo inequivocabile.

Il ministro degli Esteri francese Michel Barnier ha affermato che le tre nazioni attendono una bozza di risoluzione da parte della International Atomic Energy Agency, una emanazione delle Nazioni Unite. Allo stesso tempo Barnier ha precisato che è ancora possibile una soluzione politica senza che sia necessario l'intervento dell'ONU.

La dichiarazione è stata fatta in corrispondenza di una riunione della IAEA a Vienna. Il capo della agenzia, Muhammad el-Baradei, ha detto che non esiste un termine ultimo per acquisire prove sul programma nucleare iraniano. L'Iran da parte sua vorrebbe invece che l'inchiesta terminasse entro novembre.

Allo stesso tempo il capo della delegazione iraniana, Hossein Ousavian, ha avvisato i membri dell'agenzia che la propria nazione ha intenzione di riprendere il programma di arricchimento dell'uranio entro pochi mesi. L'attività era stata sospesa - a suo dire - per le preoccupazioni occidentali che stesse sviluppando armi nucleari.

Ma per el-Baradei non è ancora chiaro se le ambizioni di Teheran sono completamente pacifiche. Ha aggiunto che non esiste ancora la prova evidente che l'Iran non stia sviluppando un programma per la costruzione di armi nucleari, così come sostiene.

Fonti: Reuters - AFP

FAI CLICK SU QUESTO LINK ED ESPRIMI LE TUE IDEE NEL FORUM