Anno 2004

Cerca in PdD


Italfor Iraq, sequestro di reperti sumeri

Pagine di Difesa, 28 settembre 2004

Nell'ambito della lotta contro il traffico dei beni archeologici, la Multinational Specialized Unit (MSU) del contingente italiano in Iraq con la polizia tributaria irachena (Iraq Custom Police) hanno sgominato una banda dedita alla commercializzazione illecita di reperti di ingente valore artistico e storico risalenti all'epoca sumera. Tra gli oggetti più preziosi recuperati, 70 frammenti di tavolette in pietra con scrittura cuneiforme, la scrittura più antica al mondo, 12 vasi finemente cesellati e un gran numero di monete, bracciali e monili.

L'importante operazione, che ha permesso l'arresto da parte della Custom Police di due ricettatori e il contestuale sequestro di otto pistole di vario genere e calibro, è il brillante risultato di una scrupolosa attività info-investigativa iniziata da tempo dai carabinieri della MSU e dagli specialisti del comando carabinieri per la tutela del patrimonio culturale.

Già lo scorso 22 luglio era stato possibile recuperare un notevole quantitativo di materiale archeologico trafugato. Si trattava anche in quel caso di preziosi oggetti di epoca "early dinasty", ossia risalenti alla civiltà sumera "Umma" del 3000 a.C. come monili d'oro, monete, statuette votive in pietra, vasellame cesellato in vetro, ampolle finemente sagomate per unguenti e altro materiale artistico di inestimabile valore storico e monetario.

Il materiale sequestrato è stato attentamente catalogato dagli esperti dell'Arma e sarà quanto prima consegnato nelle mani del sovrintendente ai beni cultuali della provincia di Dhi Qar professore Abdul Amir al Hamdani, per poi essere inviato al museo nazionale di Bagdad. Gli arrestati sono stati presi in consegna dalla polizia locale che informerà l'autorità giudiziaria competente.

I carabinieri della MSU hanno da poco ultimato anche il difficile lavoro di mappatura di tutti i siti archeologici presenti nella Provincia di Dhi Qar. Attualmente i siti censiti e posti sotto osservazione dalla MSU di concerto con il personale addetto della sovrintendenza ai beni artistici provinciale e la polizia locale sono oltre 120.

Fonte: Italfor Iraq

FAI CLICK SU QUESTO LINK ED ESPRIMI LE TUE IDEE NEL FORUM