Anno 2004

Cerca in PdD


Italfor Kabul, rientrata la Task Force Kobra

Pagine di Difesa, 16 novembre 2004

Il 15 novembre si č conclusa la fase di rientro della Task Force Kobra, l'unitā dell'Esercito italiano comandata dal tenente colonnello Giulio Lucia e inviata in Afghanistan per concorrere a garantire una efficace cornice di sicurezza alla popolazione locale durante il periodo delle elezioni presidenziali.

Nel periodo di permanenza a Kabul la Task Force ha condotto attivitā operative e umanitarie in stretto coordinamento con tutti i contingenti stranieri che operano nell'ambito della missione Isaf.

Giunta in Afghanistan a fine agosto, la Task Force ha iniziato a operare subito sia grazie allo specifico addestramento condotto in Italia prima della partenza sia per la preparazione professionale dei suoi volontari, con esperienza di altre missioni all'estero.

Kobra č stata costituita per la specifica occasione elettorale sulla base del battaglione Susa - del 3° reggimento alpini - anche se ha inquadrato unitā specialistiche provenienti da altri reparti dell'Esercito. Gli alpini della Task Force hanno operato 24 ore su 24 con pattuglie a bordo di veicoli ruotati o appiedate.

Nei circa tre mesi di attivitā operativa ha condotto oltre 250 pattuglie diurne, 50 pattuglie notturne, 15 pattuglie congiunte con militari di altri contingenti, circa 300 scorte armate. Inoltre, Kobra ha garantito un servizio di Quick Reaction Force (unitā di riserva pronta a intervenire con brevissimo preavviso) attiva 24 ore al giorno e quello di bonifica di ordigni esplosivi con un Team Boe (Bonifica ordigni esplosivi).

La Task Force ha anche contribuito a migliorare le condizioni di vita della popolazione locale, impiegando una piccola unitā Cimic (Cooperazione civile militare) che ha distribuito aiuti umanitari nell'area di Kabul e di Sorobi (piccolo villaggio situato a est della capitale) e collaborando con il Centro ortopedico della Croce Rossa internazionale di Kabul.

Oltre alle operazioni prettamente militari e all'attivitā Cimic, la Task Force ha svolto anche attivitā addestrative con militari stranieri appartenenti a Isaf. Con la partenza di Kobra non si esaurisce comunque l'attivitā condotta dalle Forze armate italiane in Afghanistan.

Il contingente italiano - comandato dal colonnello Francesco Figliuolo - che conta circa 500 militari dell'Esercito, dell'Aeronautica e dei Carabinieri, proseguirā fino alla fine del mese di febbraio il suo mandato semestrale nella missione Isaf.

Il contingente italiano č costituito sulla base del 1° reggimento artiglieria da montagna di stanza a Fossano, Cuneo, della brigata alpina Taurinense, il cui comando č a Torino.

Fonte: Stato Maggiore della Difesa

FAI CLICK SU QUESTO LINK ED ESPRIMI LE TUE IDEE NEL FORUM