Anno 2004

Cerca in PdD


Italfor Iraq, il generale Donvito e il progetto Signum

Pagine di Difesa, 24 novembre 2004

Si è conclusa il 24 novembre la visita di tre giorni del tenente generale Michele Donvito, direttore generale della Sanità militare e capo del Corpo sanitario dell'Esercito, al contingente italiano a Nassiriya e in particolare al complesso dispositivo sanitario della base italiana in Iraq.

Il generale Donvito, giunto a Camp Mittica con il contrammiraglio medico Mario Tarabbo, consulente sanitario del comando operativo interforze e con il colonnello medico Domenico Cioffi, capo del servizio trasfusionale, ha visitato la struttura sanitaria del contingente, costituita da un posto sanitario avanzato (il Role-1 del 6° reparto operativo autonomo) e da un complesso sanitario campale con capacità chirurgica (il Role-2, l'ospedale da campo italiano diretto dal tenente colonnello medico Fabio Fabi).

Il generale Donvito si è recato anche a Nassiriya per visitare il General Hospital - il principale ospedale della città - e i reparti ristrutturati dal contingente italiano, dove ha incontrato il direttore sanitario dottor Khudair Al Assadi per un punto di situazione.

Il 24 novembre ha partecipato con il comandante del contingente, brigadier generale Enzo Stefanini, a una esercitazione durante la quale sono stati simulati due casi di elisgombero sanitario di feriti (Casevac, casualties evacuation).

L'attività, svoltasi nel poligono di tiro Garibaldi, prevedeva diverse fasi: l'attivazione a fuoco di una pattuglia, la reazione immediata e il ripiegamento in una zona sicura dove stabilizzare i feriti e lo sgombero sanitario con gli elicotteri, dove oltre al personale medico e paramedico sono imbarcate unità mediche in grado di garantire le funzioni vitali di pazienti in condizioni critiche.

Tutte le operazioni richiedono il massimo cordinamento tra i vari settori coinvolti per ottimizzare i tempi e le modalità dei soccorsi: truppe a terra, equipaggi degli elicotteri, personale dell'ospedale da campo.

Prima di ripartire per l'Italia, durante un incontro con i giornalisti il generale Donvito ha detto: "La situazione igenico-sanitaria è rassicurante; ho constatato la professionalità e l'efficenza del personale sanitario nonché l'elevata tecnologia degli strumenti di lavoro. La mia presenza in teatro è dovuta anche al progetto Signum, lo studio dell'impatto genotossico nelle unità militari".

"A tale iniziativa - ha aggiunto Donvito - sono chiamate a concorrere varie unità operative di rilievo scientifico assoluto e consiste nel fare prelievi del sangue, delle urine e dei capelli a un campione di mille militari impiegati in Iraq sia con incarichi operativi che logistici, per rilevare la presenza eventuale di potenziali sostanze genotossiche".

Fonte: Italfor Iraq, Nassiriya

FAI CLICK SU QUESTO LINK ED ESPRIMI LE TUE IDEE NEL FORUM