Anno 2004

Cerca in PdD


Iraq, Putin cancella il debito al novanta per cento

Pagine di Difesa, 26 novembre 2004

Il presidente russo Vladimir Putin ha annunciato giovedì 25 novembre che Mosca si è impegnata a cancellare il 90% del debito dell'Iraq, elevando la percentuale rispetto al quell'80% concordato nell'ambito del cosiddetto club di Parigi costituito dai principali creditori.

"Nell'ambito del club di Parigi abbiamo assunto l'iniziativa di cancellare il debito dell'Iraq nei nostri confornti" ha detto Putin in una conferenza stampa al termine del summit con i leader dell'Unione Europea. "Quando siamo entrati nel club di Parigi - ha aggiunto il presidente - ci eravamo impegnati a cancellare il 60% cui potevano aggiungersi altri nuovi accordi, il che ammonta oggi al 90% del debito iracheno nei confronti della Russia".

Il club di Parigi ha concordato lo scorso 20 novembre, dopo l'adesione della Russia, di cancellare l'80% dei 38,9 miliardi di dollari che in totale l'Iraq deve ai suoi membri. Il negoziato, che abbatterà il debito di Bagdad verso i suoi creditori a 7,8 milioni di dollari, pone fine alla controversia tra Washington e gli oppositori della guerra in Iraq sulla percentuale del debito da cancellare.

Putin ha detto il 24 novembre di avere parlato con il primo ministro iracheno ad interim Ivad Allawi, il quale entro breve tempo visiterà Mosca. "Discuteremo l'intera complessa materia tra noi" ha detto Putin, confermando un annuncio del Cremlino secondo il quale i colloqui avranno luogo il prossimo mese.

FAI CLICK SU QUESTO LINK ED ESPRIMI LE TUE IDEE NEL FORUM