Anno 2004

Cerca in PdD


Italfor Iraq, soppresso il comando del contingente

Pagine di Difesa, 27 dicembre 2004

L'evoluzione delle operazioni nell'area di competenza italiana ha suggerito allo stato maggiore della Difesa di rimodulare la struttura di comando del contingente militare in Iraq, adeguandola alle nuove esigenze del teatro. Per effetto di questo orientamento, in concomitanza con il Toa (Transfer of Authority) tra la brigata Friuli e la brigata Garibaldi, è stato soppresso il comando del contingente nazionale (It-Ncc, Italian National Contingent Command) di Bassora, le cui funzioni sono state trasferite al comando della Italian Joint Combined Task Force a Camp Mittica.

Contestualmente si conclude anche il mandato del maggior generale Vladimiro Alexitch che, comandante del contingente nazionale dal 18 luglio scorso, è rientrato in Italia nel suo incarico di comandante della Scuola di cavalleria di Lecce. Il generale Alexitch è stato il quarto ufficiale generale a subentrare, in poco più di un anno e mezzo, al vertice della operazione Antica Babilonia in qualità di comandante del contingente nazionale.

Costituito il 27 giugno 2003 il comando ha operato inizialmente a bordo di nave San Giusto e quindi si è trasferito all'interno di un compound presso l'aeroporto di Bassora, dove ha sede anche il quartier generale della divisione multinazionale a guida britannica (Mnd-Se). In un teatro operativo complesso come quello iracheno, le unità delle forze armate che dal giugno 2003 si sono avvicendate nell'ambito di Antica Babilonia hanno trovato nel comando del contingente nazionale un comune riferimento nazionale.

L'unitarietà di comando che questa struttura ha garantito nei confronti delle diverse componenti del contingente si è rivelata fondamentale per consolidare la presenza militare italiana in Iraq, e contribuire agli importanti risultati di questi ultimi mesi. Ciò soprattutto per quello che riguarda il supporto alle forze di sicurezza irachene e la realizzazione dei progetti di cooperazione civile militare (Cimic, Civil Military Co-operation) che il governo ha finanziato nell'area di responsabilità italiana.

Il comando del contingente nazionale ha inoltre assicurato che le modalità d'impiego delle unità militari italiane nell'ambito della coalizione internazionale fossero costantemente in linea con il mandato parlamentare di Antica Babilonia. Il comando ha avuto inoltre un ruolo di primo piano nella gestione, nella Provincia di Dhi Qar, del ritorno dei poteri amministrativi dalle forze della Coalizione alle autorità civili irachene.

Fonte: Stato Maggiore Difesa, Roma

FAI CLICK SU QUESTO LINK ED ESPRIMI LE TUE IDEE NEL FORUM