Categoria: Fototrappole

Cosa sono le fototrappole

Telecamera notturna da esterno Full HD pannelloLa fototrappola, nell’uso più comune e per il quale è stata progettata, non è esattamente un dispositivo per “spiare” o catturare immagini in maniera occultata. Si tratta invece di uno speciale tipo di foto e videocamera il cui fine principale è quello di riprendere e fotografare quegli animali selvatici che molto raramente, o addirittura mai, si lasciano avvicinare. Il design e l’estetica di questo tipo di videocamere consentono una lunga durata nel tempo e una perfetta conservazione anche in presenza di intemperie ed eventi atmosferici. Inoltre, i colori ispirati alla natura e le dimensioni compatte permettono di mimetizzare perfettamente le fototrappole nell’ambiente, in maniera da non destare sospetti negli animali che inconsapevolmente si avvicinano ad esse.

La funzione delle fototrappole

L’uso di una fototrappola in genere è amatoriale, riservato soprattutto agli appassionati di caccia fotografica. Il dispositivo deve essere installato all’aperto, nel punto in cui si desidera monitorare il passaggio di uccelli e animali selvatici, e lasciato per almeno una settimana. Il periodo è variabile, in relazione alla zona e alla specie di animali che si sta cercando di osservare: in alcuni casi, è necessario lasciare la fototrappola installata per alcuni mesi. Non è raro che anche i professionisti, i ricercatori e gli studiosi dell’ambiente, utilizzino questo tipo di strumenti per reperire informazioni utili su una certa specie animale.

Come si effettuano le riprese

Se installata nel posto giusto, una fototrappola permette di riprendere e fotografare cervi, orsi, uccelli migratori, volpi e scoiattoli. Lo strumento deve essere montato ad un’altezza di circa un metro, sul tronco o su un ramo di un albero abbastanza stabile da non ondeggiare e vibrare in caso di vento, situato a qualche metro di distanza da quello che si pensa essere un punto di passaggio o di sosta per gli animali. Per favorire la presenza degli animali dal punto prestabilito, può essere spesso utile posizionare qualcosa da mangiare. E’ importante effettuare qualche prova, per verificare che lo strumento entri in funzione correttamente grazie al rilevatore di movimento, e dotarlo di batterie a lunga carica.

Come funziona una fototrappola

Le fototrappole sono dotate di un sensore di movimento, che consente all’apparecchio di entrare in funzione solo nel momento in cui avviene il passaggio di un animale (ma anche di una persona) nel proprio raggio d’azione. Sono in grado di scattare anche foto notturne, poiché dispongono di luci a raggi infrarossi, che non recano fastidio agli animali, e sono dotate di una memoria interna sufficiente a garantire una lunga autonomia. La struttura esterna delle fototrappole è realizzata in materiali molto resistenti, anche in caso di pioggia, neve e umidità. I comandi e l’alloggiamento della batteria sono situati internamente, per non essere intaccati dagli eventi atmosferici.

Utilizzare le fototrappole per motivi di sicurezza

Specialmente per chi abita in zone isolate, circondate da parchi o ampi giardini, la presenza di una fototrappola è consigliata anche per effettuare un costante controllo dell’ambiente, e rendersi conto dell’eventuale presenza di animali selvatici. Le batterie alcaline assicurano una buona autonomia e resistono bene a qualsiasi clima e temperatura.

Telecamera notturna da esterno Full HD

Telecamera notturna da esterno Full HD Questa telecamera notturna dalle dimensioni contenute vanta delle prestazioni veramente notevoli anche in merito alla qualità delle immagini prodotte. Caratteristiche tecniche La telecamera …