Categoria: Pistola Scacciacani

Le caratteristiche di una pistola scacciacani

Chi ha la passione delle armi da fuoco, sa che la procedura per l’acquisto e la detenzione è molto complessa. Il possesso di qualsiasi arma deve essere regolarmente denunciato alla pubblica autorità, e soprattutto il trasporto richiede permessi talvolta molto difficili da ottenere, oltre che piuttosto costosi. Tuttavia, collezionisti e appassionati possono acquistare riproduzioni di armi molto belle senza alcun problema burocratico o legislativo: una pistola scacciacani non richiede autorizzazioni o permessi specifici.

Come funziona una pistola scacciacani

La pistola scacciacani è la riproduzione fedele di un’arma autentica, molto curata in ogni dettaglio, tanto che sia il peso quanto la sensazione tattile sono identici ad un’arma reale. I meccanismi interni e il caricatore sono perfettamente riprodotti, così come il sistema di espulsione del bossolo. La differenza tra una pistola scacciacani e un’arma autentica è quella di avere la canna ostruita da un tappo, e di essere caricata con munizioni “a salve”, ovvero prive dell’ogiva in piombo di un proiettile autentico. La detonazione avviene normalmente grazie al movimento del percussore, ma la pistola non è in grado di sparare, e si limita ad emettere la tipica fiammata da alcune fessure praticate appositamente. Esistono anche modelli di pistole a salve nelle quali la canna non è ostruita, quasi indistinguibili dalle armi autentiche, che emettono la fiammata dello sparo dalla canna stessa. Si tratta però di modelli piuttosto difficili da trovare in commercio. Nelle pistole a salve più diffuse, il tappo di colore rosso rende riconoscibile l’arma scacciacani: è bene ricordare che, circolare con una pistola giocattolo priva di tappo non è vietato dalla legge, ma potrebbe comunque provocare serie conseguenze.

I proiettili delle pistole scacciacani

La pistola scacciacani viene caricata con proiettili detti “a salve”, il cui calibro è generalmente di 8 mm, che si distinguono da quelli autentici non solo per la misura, ma anche per l’assenza della pallottola in piombo, mentre il bossolo è comunque simile. Il rumore che emette questo tipo di armi è in tutto identico alla normale detonazione di uno sparo e, per quanto non provochi danni, si consiglia di non puntarla mai contro una persona, specialmente vicino agli occhi. Oltre allo scoppio, molto forte e pericoloso per l’udito, la polvere generata dallo sparo potrebbe creare fastidio. Una pistola scacciacani può essere utile per chi pratica trekking o è solito dormire in tenda in zone boschive, poiché il rumore riesce ad allontanare non solo i cani ma anche altri animali selvatici, senza provocare loro alcun danno.

Modificare una pistola a salve

Alcuni pensano che una pistola scacciacani possa essere “trasformata” in un’arma reale, e caricata con veri proiettili. Questo è impossibile, poiché il meccanismo non è comunque in grado di innescare munizioni autentiche, e la canna non è costruita con la necessaria precisione che richiede un proiettile reale. La modifica di un’arma scacciacani perché possa essere utilizzata anche con proiettili veri è molto complessa, ma soprattutto molto pericolosa, e potrebbe rappresentare un vero rischio. Inoltre, l’alterazione di un’arma a salve è considerata un reato seriamente perseguibile dalla legge.