Categoria: Rilevatore di Microspie

Utilizzare un rivelatore di microspie

Rilevatore di microspie NK S3000 randomIl rivelatore di microspie è uno strumento in grado di individuare e rintracciare alcune tipologie di dispositivi elettronici, quali possono essere microtelecamere e telecamere wireless, localizzatori satellitari, micro registratori, e altri elementi utilizzati per monitorare un ambiente. In genere, questo tipo di apparecchio viene usato da professionisti del settore della sicurezza, dagli esperti di controspionaggio militare e dalle forze di Polizia. Può comunque tornare utile anche ai privati, qualora possano temere di essere pedinati o controllati.

Come funziona il rilevatore di microspie

In sintesi, il rilevatore di microspie riesce a percepire le onde elettromagnetiche trasmesse da micro registratori, localizzatori satellitari e telecamere. Perché riesca a svolgere questa funzione, il rilevatore deve essere passato sopra agli oggetti in cui si presume possa essere stata installata una microspia sia per il controllo audio che video. Le microspie sono molto piccole, per questo possono essere montate in qualsiasi posizione, e senza questo tipo di dispositivo trovarle è davvero difficile. Perché funzioni correttamente, è necessario spegnere qualsiasi altro apparecchio elettronico situato nelle vicinanze, ad esempio televisioni, computer e telefoni cellulari. Se la microspia riguarda una linea telefonica analogica, il dispositivo rilevatore può essere installato direttamente lungo la linea sottoposta a intercettazione.

Quando è necessario ricorrere al rilevatore

Talvolta può accadere che i privati si ritrovino nella situazione di dover mettere sotto controllo la propria casa, nel dubbio di essere intercettati. Non è raro che si verifichino situazioni in cui la posizione professionale, la carriera o la sicurezza personale di qualcuno siano messe in pericolo dalla presenza di strumenti di controllo che interferiscono sulla privacy. La presenza di un rilevatore di microspie permette di individuare microfoni, spie telefoniche e dispositivi di controllo video, offrendo un ottimo sistema per difendersi da questo tipo di attacchi. Nel caso in cui si sospetti la presenza di microspie nella propria casa, in ufficio, in auto o sulla linea telefonica, occorre rivolgersi immediatamente ad un consulente, che provvederà a fornire il sistema più adatto per risolvere questa fastidiosa situazione.

Rilevare i dispositivi che lavorano tramite GPS

Il GPS è un dispositivo abbastanza difficile da rilevare, che utilizza un’ampia gamma di radiofrequenze, spesso simili a quelle rilasciate da apparecchi utilizzati comunemente, come telefoni cellulari e antenne satellitari. Per individuare questo tipo di strumento, occorre utilizzare un rilevatore di microspie specifico, in grado di captare il segnale emesso dal GPS nel momento in cui trasmette le coordinate di geolocalizzazione.

L’importanza di scegliere il rilevatore più adatto

Come si è detto, i sistemi per spiare e controllare sono numerosi, per tale ragione è necessario trovare il rilevatore di microspie adatto. I modelli più usati sono quelli che captano le radiofrequenze emesse da microspie telefoniche o ambientali, altri tipi possono invece individuare i dispositivi a raggi infrarossi o laser e le telecamere wireless. I rilevatori di microspie più moderni sono in grado di trovare facilmente anche microspie bluetooth e localizzatori GSM. E’ comunque necessario richiedere una consulenza da parte di tecnici esperti, poiché la privacy e la riservatezza necessitano di attenzione, per evitare problemi e conseguenze fastidiose.