Categoria: Sensore di Movimento

Come funziona un sensore di movimento

Allarme e sensore di movimento con batteria manoIl sensore di movimento è un dispositivo in grado di rilevare il passaggio di qualsiasi persona, e in alcuni casi anche di riconoscere i piccoli animali domestici, nel luogo in cui vengono installati, o di creare barriere di difesa attorno a finestre e aperture. Sono installati, di solito, in abbinamento con i sensori perimetrali, con l’intento di realizzare un sistema di protezione nei confronti di qualsiasi tentativo di furto e di intrusione. Esistono tipologie diverse di questo genere di sensori, in relazione alla tecnologia di cui si avvalgono.

Dove si installano i sensori di movimento

Noti anche con il nome di sensori volumetrici, i sensori di movimento fanno scattare un allarme nel momento in cui rilevano la presenza di una persona all’interno dell’ambiente sottoposto a protezione. Devono essere installati nei punti di passaggio, porte, finestre, corridoi, scale, ma possono riguardare anche locali singoli, ad esempio una stanza in cui sono custoditi oggetti di valore. Gli impianti antifurto in genere offrono la possibilità di essere attivati in maniera personalizzata, abilitando i sensori interni o esterni di un edificio, in maniera tale da consentire la presenza delle persone senza escludere la protezione degli ingressi.

Sensori di diversa tecnologia

In base alla tecnologia di cui si avvale, un sensori di movimento può essere classico o a tenda. Di solito, i sensori di tipo classico vengono scelti per proteggere gli spazi interni, mentre i sensori a tenda sono utili per controllare gli ingressi e i punti di passaggio e di accesso. In relazione al sistema di rilevamento, un sensore può funzionare a luce infrarossa, a luce infrarossa + rilevamento a fasci (DMT) e a luce infrarossa + rilevamento a fasci + microonda. Un sensore di movimento a raggi infrarossi rileva la presenza di una persona grazie alle variazioni di temperatura dovute al calore emesso dal corpo umano, attivando di conseguenza il sistema di allarme. I sensori a doppia tecnologia, infrarossi e DMT, riescono a ridurre il rischio di falsi allarmi e ad effettuare rilevazioni molto precise. I sensori a tripla tecnologia, infrarosso, DMT e MW sono estremamente precisi e affidabili, e sono utili per evitare di attivare inutilmente l’allarme in presenza di animali domestici: di solito riescono a riconoscere gli animali di taglia piccola / media, fino a 20 / 25 Kg di peso. Alcuni sensori non risentono del passaggio di piccoli animali, farfalle e insetti, dei movimenti di tende e veneziane mosse dal vento e del passaggio di persone in uscita.

L’installazione dei sensori

Un sensore di movimento è un dispositivo sofisticato, e deve essere installato da un professionista, a seguito di un preciso sopralluogo. Oggi, se le caratteristiche dell’edificio lo permettono, si preferisce spesso il sistema wireless, che evita la presenza di cavi elettrici, antiestetici e pericolosi. La presenza di un impianto di allarme progettato alla perfezione, dotato di sensori di movimento che controllano gli ingressi con efficacia, e integrato con un impianto di videosorveglianza, permette di tutelarsi contro ogni tentativo di intrusione e di effrazione, e di difendere la propria residenza e la sicurezza delle persone.