pagine-di-difesa

Strumenti e metodi di autodifesa e sicurezza personale

La sicurezza personale è una condizione che riguarda tutti, specialmente in quest’epoca, dove si assiste, purtroppo, ad un incremento rilevante e continuo di furti, rapine e intrusioni, sia nei pubblici esercizi che all’interno di abitazioni private.

Per tutelare la propria abitazione, l’ufficio, gli oggetti e i beni personali, ma anche per difendersi dai tentativi di aggressione, esiste una serie di strumenti e dispositivi che possono essere di grande aiuto nel rafforzare la propria sicurezza nei confronti dei malintenzionati o degli eventi spiacevoli e imprevisti.

La varietà è ampia, dagli impianti di videosorveglianza e di allarme fino ai classici strumenti di autodifesa: rivolgersi ad un consulente esperto nel settore della sicurezza personale è la soluzione ideale per tutelare con efficacia la propria persona, la casa e le proprietà.

Strumenti per la difesa personale

Difendersi da un’aggressione, tutelare la propria vita e gli oggetti personali, è molto importante per tutti, senza distinzione di età e di ruolo sociale, e in particolare per i soggetti più deboli, ad esempio donne giovani o anziane costrette a muoversi da sole in ambienti poco sicuri o persone che abitano in periferia e in quartieri isolati e privi di sicurezza.

difesa-personale

Esistono, in queste situazioni, strumenti di difesa che possono essere efficaci, tuttavia quando avviene un tentativo di rapida o di aggressione, occorre prestare sempre un estremo riguardo. Un contatto fisico e diretto con un avversario è sempre un’incognita, in quanto molto raramente si può essere preparati, sia fisicamente che psicologicamente, e tanto meno si conoscono le tecniche di autodifesa. Portare con sé qualche dispositivo specifico può essere utile per sentirsi più sicuri, ma devono essere usati con le dovute precauzioni, sia per non incorrere in problemi di carattere legale, sia per evitare che gli stessi strumenti costituiscano un elemento di pericolo.

L’uso corretto dello spray antiaggressione

spray-peperoncinoGli spray al peperoncino hanno acquisito una certa popolarità anche in Italia, sono utilizzati dagli addetti alla sicurezza e in commercio sono reperibili anche nella versione ad uso privato: si tratta di bombolette di piccole dimensioni, con un concentrato di capsaicina (il principio attivo contenuto nel prodotto) mantenuto entro un limite ben preciso.

Sono dispositivi piuttosto economici e semplici da usare, molto apprezzati da donne e ragazze che si sentono più sicure al solo pensiero di portare con sé questo prodotto, anche per il fatto di non provocare danni o conseguenze perseguibili dalla legge. Esistono però, anche in questo caso, alcune controindicazioni: ad esempio, utilizzando il getto dello spray antiaggressione al chiuso e controvento, questo può ripercuotersi sull’utilizzatore stesso, in caso di allergie e intolleranze può essere dannoso sia per l’aggressore che per la vittima, inoltre non è comprovato che inibisca sempre un comportamento aggressivo e violento, soprattutto se la violenza è amplificata dall’assunzione di sostanze stupefacenti.

Armi di difesa personale

pistola-a-salveOttenere il permesso di portare un’arma da fuoco è molto difficile, e richiede un costo non irrilevante. Questo problema può indurre qualcuno a portare con sé una pistola scacciacani, o comunque una pistola a salve che riproduca l’estetica di un’arma autentica. Si stratta di un’escamotage da evitare il più possibile: la vista di un’arma, anche se fittizia, può indurre un aggressore ad usarne una, autentica, a sua volta. Inoltre, avere una pistola a salve priva del caratteristico tappo rosso, potrebbe provocare anche problemi di carattere legale.

La pistola scacciacani si rivela invece utile a chi abita in campagna, agli escursionisti e ai campeggiatori, per allontanare gli animali selvatici senza provocare loro alcun danno.

coltello-militareUn’altra arma tattica alla quale occorre prestare un’estrema attenzione è il coltello militare. Coltelli tattici e survival, armi da taglio ad uso sportivo e coltelli militari autentici sono molto apprezzati come armi di difesa personale, in quanto relativamente economici e facili da portare con sé.

Proprio per gli stessi motivi, il coltello è molto usato anche dai malintenzionati, che oltretutto hanno il vantaggio di potersene liberare facilmente nel caso di un controllo. Un coltello tattico da sopravvivenza è comunque utile per un escursionista e per chi pratica trekking in territori disabitati, non tanto come difesa ma come utensile multifunzione.

Strumenti ad uso ricreativo che offrono una funzione di sicurezza

dash-camDurante una vacanza o un viaggio in auto, avere con sé una telecamera per auto non è solo un piacevole passatempo per riprendere il paesaggio esterno e qualche scena curiosa a cui accade spesso di assistere. Una telecamera di buona qualità installata in modo che riprenda a 360° ciò che avviene all’interno e all’esterno dell’auto, può essere di aiuto nel caso di incidenti, furti, tentativi di scasso e tamponamenti, anche con l’auto parcheggiata e durante l’assenza dei proprietari. Le telecamere per auto, come è noto, entrano in funzione durante il movimento dell’auto, e alcune si attivano nel caso di urti, producendo un video utilizzabile per una controversia o per contestare una contravvenzione.

Non solo in viaggio, ma anche per lavoro o per studio, il registratore vocale è un dispositivo che consente di catturare voci e suoni ottenendo files di buona qualità, con prestazioni più o meno sofisticate in base al modello. Questo tipo di apparecchio è utile per registrare lezioni universitarie e conferenze, ma permette anche di monitorare un ambiente, registrando voci e conversazioni. Occorre considerare che questi strumenti potrebbero danneggiare la privacy delle persone: è opportuno quindi avvisare i conoscenti della presenza di un dispositivo che produce una registrazione audio o video. Per chi volesse avere a disposizione un mezzo più “legale”, si consiglia di ricorrere alla scatola nera che le compagnie di assicurazione forniscono e installano sui veicoli.

Per monitorare un ambiente, e verificare, ad esempio, lo stato di salute di bambini, anziani e disabili anche a distanza, è indicata una microspia connessa con il proprio telefono cellulare, o un sistema di videosorveglianza controllato da remoto.

Impianti di allarme e kit di videosorveglianza

videosorveglianzaPer proteggere in maniera adeguata un appartamento o un’abitazione indipendente, un ufficio o un immobile commerciale, una villa o un capannone, la scelta migliore è quella di installare un sistema di allarme e antifurto con impianto di videosorveglianza.

La progettazione di questo tipo di impianti deve essere effettuata con estrema cura, tenendo conto di tutti i punti critici, degli ingressi e delle aperture (porte, finestre, balconi, uscite di servizio), delle stanze che custodiscono oggetti dal valore elevato, della presenza di uno spazio esterno, un giardino, un cortile o un parcheggio, con relativi ingressi, recinzioni e cancellate.

Per allestire un sistema di allarme efficace e performante, è necessario studiare con attenzione l’ambiente, e predisporre i diversi elementi. A tale riguardo, occorre precisare che l’installazione di un kit di videosorveglianza è un lavoro piuttosto complesso, ed è opportuno effettuarlo autonomamente solo nel caso in cui si possiedano competenze tecniche approfondite.

Sostanzialmente, un sistema di videosorveglianza si compone di una centralina di controllo e di una serie di telecamere da installare nei punti che si desidera monitorare costantemente. In relazione all’ampiezza della struttura da proteggere e alla disposizione degli spazi, l’impianto può essere installato con il tradizionale cablaggio, o con il sistema di trasmissione wireless.

La scelta del tipo di videocamere riguarda sia la tipologia dell’ambiente da proteggere, sia il budget a disposizione. Se la necessità è quella di occultare al massimo la presenza dell’impianto, le microtelecamere costituiscono la scelta ideale, poiché, grazie alle piccolissime dimensioni, possono essere nascoste nelle pareti interne o esterne, presso le porte di ingresso o all’interno dei locali.

L’elemento che permette ad un impianto di allarme di svolgere la propria attività, ed entrare in funzione nel momento in cui qualcuno si introduce abusivamente in una proprietà privata è il sensore di movimento. Si tratta di un dispositivo che, avvalendosi di tecnologie diverse (in genere raggi infrarossi e microonde), riesce ad individuare la presenza di intrusi o il loro passaggio attraverso i punti di accesso controllati.

L’impianto di allarme e videosorveglianza può essere personalizzato secondo le proprie esigenze e gestito anche da remoto. Oltre ad attivare un segnale sonoro di allarme, permette di essere connesso con una centrale operativa di sorveglianza, per garantire l’intervento immediato in ogni situazione di pericolo.

Microspie e altri elementi di controllo ambientale

La necessità di monitorare un ambiente senza essere notati non è riservata solo a chi opera nel settore della sicurezza. Le situazioni in cui si rende necessario un controllo continuo e accurato, predisponendo la registrazione video per avere a disposizione una prova valida nel caso di furti, danneggiamenti o manomissioni, sono numerose e di diverso genere. Specialmente in un ufficio di rappresentanza, in uno spazio commerciale, in uno showroom e durante un evento espositivo, la necessità di monitorare l’ambiente e controllare il comportamento delle persone presenti è una vera e propria necessità per evitare furti e reati di diverso genere.

Tuttavia, anche in un contesto privato può presentarsi l’esigenza di dover mantenere sotto controllo una determinata situazione, utilizzando strumenti sofisticati, precisi e soprattutto invisibili. Le microspie possono essere inserite nei punti più importanti da controllare, all’interno di oggetti, mobili o pareti, tanto da essere perfettamente invisibili e impossibili da individuare ai presenti.

Se l’esigenza è quella di controllare fisicamente un ambiente senza essere notati, e senza destare il sospetto che l’area sia sottoposta a monitoraggio, il sistema migliore è quello di ricorrere alle telecamere spia. Si tratta di videocamere dalle prestazioni sofisticate, così piccole da poter essere installate anche all’interno di oggetti utilizzati comunemente, come penne, accendini, telecomandi e orologi. Insieme alle microspie, le microtelecamere offrono la possibilità di essere perfettamente occultate anche in oggetto minuscolo, e di riuscire a catturare l’immagine e le parole di potenziali ladri e malintenzionati.

Naturalmente, l’uso di questi oggetti deve essere fatto in maniera tale da non incorrere in problemi legali: prima di procedere all’installazione, si raccomanda sempre di chiedere consiglio ad un tecnico esperto, sia per la scelta del modello più adatto, sia per le modalità di utilizzo.

Rilevatori di microspie e disturbatori di frequenze

Il rischio di essere spiati fortunatamente non tocca a tutti, ma non è neanche così raro come si può credere. Imprenditori, professionisti, artisti, persone impegnate nella politica, ricercatori, collezionisti, e chiunque possieda un patrimonio o delle informazioni preziose, potrebbe essere intercettato per motivi di ritorsione, spionaggio o furto. Prima di ritrovarsi coinvolti in queste spiacevoli situazioni, è opportuno ricorrere a strumenti studiati proprio per evitarle, ricercando e neutralizzando tutti i mezzi utilizzabili per carpire informazioni, documenti o progetti.

Non è impossibile che accada, per ragioni diverse, di sentirsi minacciati, o di temere che qualcuno stia violando la propria privacy: in tutte queste situazioni si rivela estremamente utile la disponibilità di alcuni strumenti progettati proprio per avere un controllo totale dell’ambiente, anche a distanza, senza essere visti.

Uno dei casi più classici è il timore di eventuali intercettazioni telefoniche, effettuate tramite la presenza di microspie e altri elementi che possono captare le conversazioni. La presenza di un rilevatore di microspie in queste situazioni diventa indispensabile: si tratta di un apparecchio sofisticato, che riesce a percepire le onde elettromagnetiche presenti nell’aria, e a rintracciare ogni genere di dispositivo: non solo microspie ma anche micro telecamere, spie telefoniche, registratori e localizzatori satellitari.

Chiunque abbia il sospetto di essere intercettato, o che nel proprio ambiente di lavoro o di residenza siano state installate spie telefoniche e altri sistemi di controllo, è opportuno che si rivolga ad un professionista per la posa di un rilevatore, al fine di individuare tutti i possibili tentativi di spionaggio e intercettazione, rispettando le disposizioni stabilite dalla legge.

Strumenti come i jammer, la cui funzione è quella di saturare l’aria di onde radio, disturbando la frequenza di trasmettitori, microfoni e altri dispositivi usati per intercettare le conversazioni e controllare l’ambiente, devono essere predisposti da un tecnico esperto, perché possano funzionare correttamente senza provocare danni o interferire con altri apparecchi.

Strumenti per l’orientamento e la localizzazione

telefono-satellitareIl localizzatore satellitare è uno strumento indispensabile per individuare la posizione di un mezzo di trasporto. E’ utile non solo nelle operazioni di sicurezza e di controllo, ma anche per chi si occupa di trasporti e per chi viaggia spesso, per essere facilmente rintracciabile in caso di incidenti e problemi, così come per tracciare la posizione di una spedizione. E’ sufficiente installare il geolocalizzatore nell’auto, nella moto o nel furgone, per far sì che la localizzazione del mezzo possa rilevata in qualsiasi momento: si tratta di uno strumento indispensabile per prevenire e contrastare il rischio di furto.

Anche chi si trova spesso a viaggiare in luoghi a rischio o regioni desertiche e poco abitate, ad esempio boschi o montagne, gli escursionisti, gli esploratori o chi predilige le vacanze in campeggio, dovrebbe dotarsi di strumenti validi per tutelare la propria sicurezza personale ed evitare gli errori di percorso. Per quanto tutti siano dotati di uno smartphone con sistema di navigazione gps, un telefono satellitare è indispensabile quando si attraversano aree prive di copertura telefonica e in ogni caso se si desidera essere sempre rintracciabili.Grazie ai progressi della tecnologia, i telefoni satellitari moderni sono di dimensioni contenute, leggeri e disponibili anche a prezzi accessibili a tutti.

torcia-led

Nelle regioni montane, nei boschi e in tutte quelle zone prive di illuminazione, campeggiatori ed escursionisti non possono fare a meno di una torcia Led e di un visore notturno, in maniera tale da potersi muovere con sicurezza anche nelle ore notturne. Le torce Led professionali permettono una visione chiara anche a qualche centinaio di metri di distanza, emettendo un ampio fascio di luce intensa, con la possibilità di inserire sia batterie ricaricabili che di lunga durata.

Tuttavia, la presenza di una torcia Led è molto utile anche in casa, specialmente per chi abita in aperta campagna o dispone di un’abitazione molto grande, per affrontare facilmente un’eventuale black out e un’assenza di illuminazione. Anche in auto si raccomanda di portare sempre con sé una torcia elettrica con luce Led, soprattutto quando si viaggia spesso di notte e in strade con scarsa illuminazione.

Fototrappole e visori notturni

visore-notturnoGli strumenti normalmente utilizzati come dispositivi di sicurezza talvolta possono costituire un valido aiuto aiuto per gli appassionati della natura, gli studiosi e i ricercatori. I visori notturni, normalmente usati in ambito militare e nei contesti della sicurezza, permettono di osservare paesaggi e scenari naturali, ad esempio boschi, sentieri e cunicoli sotterranei, anche in assenza quasi totale di luce. Un visore notturno di buona qualità riesce ad amplificare anche una minima presenza di luce, e di restituire un’immagine nitida e precisa.

Anche le fototrappole sono dotate di visore notturno e riescono a catturare immagini chiare e di buona qualità. Utilizzate soprattutto dai naturalisti e dagli studiosi dell’ambiente, le fototrappole sono apparecchi in grado di realizzare immagini e brevi filmati, attivandosi automaticamente nel momento in cui viene percepito il passaggio di un animale. Vengono installate all’esterno, fissate ad un ramo o ad un tronco di albero e, grazie alla lunga durata della batteria, possono continuare a catturare immagini per diversi mesi.

fototrappoleNaturalmente, per quanto la finalità di questi apparecchi sia quella del bird watching e della caccia fotografica, nulla vieta di utilizzarle anche come ulteriori dispositivi per il monitoraggio e la sicurezza degli ambienti esterni, ideali in un giardino di grandi dimensioni, in un parco, in un orto e nelle aree coltivate, per prevenire furti e intrusioni e controllare la presenza di estranei. La struttura e il materiale di queste fotocamere le rende inattaccabili dall’umidità, dalla pioggia e dagli eventi atmosferici.

La gamma di strumenti per la sicurezza è davvero molto ampia ed ognuno può trovare quanto si addica alle proprie esigenze, realizzando un sistema di difesa personale ed efficace.