Sirt500, integratore alimentare che rafforza il sistema immunitario

0
414

A cavallo tra gli anni ’90 e gli anni 2000 il biologo australiano David Sinclair decise di studiare e approfondire la classe di proteine delle sirtuine. Nello specifico Sinclair decise di approfondire i suoi studi sulle molecole con possibile effetto anti-invecchiamento e sui meccanismi legati alla longevità negli esseri viventi, dedicandosi a questa particolare classe di proteine, le sirtuine, che incide in maniera evidente sui processi biologici sia negli esseri umani che negli animali. Lo studioso ed esperto di genetica australiano, in quel momento, probabilmente non si rendeva conto dei grandi risultati e delle importanti scoperte che i suoi studi avrebbero portato. Nel corso degli studi di Sinclair, le evidenze più lampanti riguardarono gli attivatori delle sirtuine e gli effetti di questi ultimi sull’anti-invecchiamento e sull’aumento della longevità.

Sirt500 nasce da queste ricerche e si propone sul mercato come integratore di sirtuine già autorizzato in tutta Europa, e in Italia Sirt500 è acquistabile online – sul sito e-commerce sirt500.it – nella versione in compresse. Questo composto, dunque, ingerito per bocca agisce a livello sistemico nell’organismo umano. Prossimamente Sirt500 plus sarà prodotto anche in altri formati, come bustine effervescenti, shampoo e gel, caramelle, gomme da masticare, bevande funzionali. Le opinioni di chi ha già testato e provato Sirt500 sono tutte positive, e i miglioramenti della produttività e della forza ed energia fisica sono evidenti. Dalle recensioni pubblicate online, inoltre, viene sottolineato che interrompere l’uso dell’integratore alimentare Sirt500 porta ad un evidente aumento del livello di stanchezza.

Una volta evidenziato che la scomparsa delle sirtuine – i cui attivatori sono abbondantemente contenuti nel prodotto Sirt500 – nell’organismo umano è alla base dell’invecchiamento, non rimane altro che trovare un modo per riattivare le sirtuine, e trovare così l’eterna giovinezza, un aumento della longevità e un evidente miglioramento della forma fisica generale. Gli approfondimenti più recenti sulle sirtuine, poi, stanno portando alla luce un’altra importante proprietà di questa classe di proteine: il potere anti-virale. Sono in corso studi e approfondimenti particolari, vista anche l’attuale situazione mondiale, per determinare l’effetto di Sirt500 e delle sue molecole sulla replicazione del SARS-CoV-2. In Cina, dove per primo si è sviluppato questo virus, sono stati pubblicati già alcuni studi, nel maggio 2020, che spingono verso questo tipo di ricerca: un insieme di proteine capaci di contrastare gli attacchi del virus. In Italia le sperimentazioni sono state avviate dai ricercatori dell’Università di Roma Tor Vergata e dagli esperti dell’Università La Sapienza di Roma, e stanno dimostrando come alcune componenti di Sirt500 – dunque alcune molecole contenute nella classe di proteine delle sirtuine – possano inibire la replicazione e proporsi come rimedi contro i virus. I risultati degli studi sugli effetti delle sirtuine sulla replicazione del SARS-CoV-2 sono ovviamente molto complessi, e in fase di approfondimento, ma dai primi abstract delle pubblicazioni in materia risulta evidente come un aumento delle sirtuine possa migliorare e modulare le risposte del sistema immunitario. Sirt500 dunque, non funzionerebbe soltanto come rimedio anti-invecchiamento e per una vita più lunga e sana, ma anche come supporto al sistema immunitario e come potente antagonista delle infezioni virali.