Come pulire i diversi tipi di pavimenti

0
254

Per ottenere una pulizia impeccabile, bisogna sempre tener conto della tipologia di pavimento. Ecco quindi una lista che indica come intervenire sulle diverse pavimentazioni.

  1. Il parquet in legno. Il legno naturale va trattato con la massima cura. È consigliabile utilizzare solo scopa e paletta perché la polvere potrebbe graffiare la superficie. Per quanto riguarda il lavaggio, meglio utilizzare poca acqua perché i residui lasciano delle antiestetiche macchie.
  2. Le piastrelle in ceramica. Tra le pavimentazioni più diffuse ci sono sicuramente quelle in piastrelle in ceramica spesso rivestono anche le pareti di ambienti quali la cucina e il bagno. Dopo aver passato, bisogna lavare con uno prodotto sgrassante che rimuova ogni macchia.
  3. Il laminato. Il pavimento in laminato, detto anche finto legno, permette di ottenere un aspetto molto ricercato senza essere delicato come quello naturale. Infatti, la pulizia è molto più semplice e non richiede particolari attenzioni grazie alla sua maggiore resistenza.
  4. Il pavimento in pvc. Oggi i pavimenti in pvc hanno un’estetica migliorata ed è facile trovarli installati negli ambienti domestici. Purtroppo, questi pavimenti attirano molto a polvere perciò conviene passare più spesso con la classica polvere o robot che fa il lavoro da solo.
  5. Le piastrelle in cotto. Il cotto è un materiale un po’ difficile da pulire perché assorbe l’acqua e sembra di non aver bagnato abbastanza, ma non bisogna mai esagerare con l’acqua e il detersivo che potrebbe rovinare la pavimentazione.
  6. Il pavimento in marmo. Il pavimento in marmo va pulito con delicatezza usando con poca acqua altrimenti si formano le antiestetiche macchioline. Periodicamente, bisogna passare la cera che restituisce l’antico splendore.
  7. La resina. Le pavimentazioni in resina su uno strato unico senza fughe perciò pulizia è facile ma attenzione negli angoli.
  8. Il gres porcellanato. Simile alle piastrelle in ceramica ma realizzate in materiale differente, i pavimenti in gres porcellanato sono più resistenti. Questo implica che la pulizia è ancora più semplice ma bisogna comunque fare attenzione allo sporco depositato nelle fughe.

Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.impresedipulizieroma.info