Organizzare un funerale: tre tipi di sepoltura

0
141

Nel momento in cui si parla di un rito funebre, è bene specificare che per dare l’ultimo addio a un caro estinto si possono avere diverse modalità di sepoltura. La scelta di una rispetto all’altra dipende da diversi fattori, come per esempio le disposizioni the chi è venuto a mancare oppure dei suoi familiari. Per capire meglio quali sono le condizioni che possono essere prese in considerazione, basta continuare a leggere quanto segue.

L’inumazione: la scelta più classica

Quando si parla di inumazione, si fa riferimento a una delle scelte più classiche che ci sia per la sepoltura. Si tratta della modalità più frequente che viene predisposta dall’agenzia di onoranze funebre Gregorio VII. Si tratta di imporre la salma della persona venuta a mancare in una nuova tomba. Questo significa che deve essere prenotato un nuovo lo conosco al cimitero, che di solito quello più vicino nella residenza della persona estinta, ma non per forza.

Quando si parla di inumazione, bisogna anche prenotare una lapide che verrà sistemata in quel luogo con nome, cognome, data di nascita, di decesso e anche una fotografia.

Tumulazione: per chi ha la cappella di famiglia

Chi ha una doma ho una cappella di famiglia spesso decide di sistemare lì la persona venuta a mancare. In questo caso, si parla quindi di tumulazione. Può essere che I familiari della persona venuta a mancare scelta di sistemare la bara nella cappella di famiglia che può anche trovarsi in un cimitero più distante rispetto al luogo di residenza.

Ovviamente, gli esperti delle onoranze funebre Gregorio VII sono sempre pronti a occuparsi del trasporto. Inoltre, in questo caso non occorre prenotare una nuova la modificata quella esistente.

Cremazione: sempre più richiesta

Negli ultimi tempi è evidente che moltissime famiglie servono per la sepoltura di una persona cara venuta a mancare che si chiama cremazione. Significa che non viene conservata la bara presso il cimitero ma la santa. Si conservano quindi le ceneri all’interno di un’urna, fornita sempre dall’agenzia di onoranze funebre Gregorio VII. Questura va a anch’essa conservata presso il cimitero dove viene posta una apposita targhetta.